Ago 17, 2014
Novita'!

Categoria: testi 2

VIVA MADDALENA

00testi 2 maggio, 17
VIVA MADDALENA


Erano giorni neri
Non sentivo odio né amore
Erano giorni neri
Mi sentivo come morto
Cercavo solo te
E tu mi lasciavi solo
Ora son giorni allegri 
Mi diverto e il tempo vola
Ora son giorni allegri
La quaresima è finita
Viva la gioventù
Che regala notti bianche

Erano giorni magri
Non avevo in tasca una lira
Erano giorni magri
Tu potevi darmi una mano
Avevo solo te
E tu non alzavi un dito
Ora son giorni grassi
Son finite le vacche magre
Ora son giorni grassi
Ho incontrato Maddalena
Tu non esisti più
Non ricordo più i tuoi occhi

Erano giorni vuoti
Canzoni senza parole
Erano giorni tristi
Piangevo come un bambino
Amavo solo te
E tu mi hai lasciato solo
Ora son giorni pieni
Ora c’è Maddalena
Tu non esisti più
Non ricordo più i tuoi occhi
Evviva Maddalena
Che regala notti bianche

Ora son giorni grassi
La quaresima è finita
Tu non esisti più
Sei andata sulla luna
Ora c’è Maddalena
Evviva la gioventù
Evviva Maddalena
Che regala notti bianche
Evviva Maddalena
Lalalalalala
Lalalalalala
Evviva Maddalena

Testo: 		Endrigo
Musica: 	Endrigo
Edizione: 	BMG Ricordi S.p.A.

Questa canzone la scrissi nel 1963 e a quel tempo fece molto impressione che io avessi usato l’espressione “vacche magre”. La canzone italiana allora aveva un vocabolario molto ristretto e non rispettarlo ero motivo, più che di scandalo, di insofferenza.

[da “Sergio Endrigo” (Lato Side Editori, 1982)]

VIA BROLETTO 34

00testi 2 maggio, 17
VIA BROLETTO 34


Se passate da via Broletto
Al numero 34
Toglietevi il cappello e parlate sottovoce
Al primo piano dorme l’amore mio
È tanto bella la bimba mia
E giura sempre di amarmi tanto
Ma quando io la bacio
Lei ride e parla d’altro
O mangia noccioline

Troppe volte mi lascia solo
E torna quando le pare
E poi mi guarda appena non dice dov’è andata
Tante volte penso di lasciarla
Io vorrei ma non posso andare
E’ la mia croce la mia miseria
Ma è tutta la mia vita
Per me è tutto il mondo
È tutto quel che ho

Se passate da via Broletto
Al numero 34
Potete anche gridare fare quello che vi pare
L’amore mio non si sveglierà
Ora dorme e sul suo bel viso
C’è l’ombra di un sorriso
Ma proprio sotto il cuore 
C’è un forellino rosso
Rosso come un fiore

Sono stato io
Mi perdoni Iddio
Ma sono un gentiluomo
E a nessuno dirò il perché
A nessuno dirò il perchè

Testo: 		Endrigo
Musica: 	Endrigo
Edizione: 	BMG Ricordi S.p.A.

testo pubblicato per gentile concessione della BMG Ricordi S.p.A.


Questa ballata non so proprio come mi è venuta in mente. Io che sparo alla mia amante (un forellino rosso sotto il cuore, rosso come un fiore...), io che sono sempre stato contro la violenza!
E poi il numero 34 in Via Broletto (a Milano) non esiste. E poi perchè non dire via Carducci, via Nesazio o che so io? E' andata così, ma sinceramente perchè non lo so.

[Sergio Endrigo]

VECCHIA BALERA

00testi 2 maggio, 17
VECCHIA BALERA


Vecchia balera di periferia
Dove ho passato la mia gioventù
Là ho incontrato Maria
Il mio primo sogno d’amore

Prima illusione della vita mia
Tra le tue luci io mi sentivo un re
Là io stringevo Maria
E Maria non capiva perché

Là ho imparato che bere
Non basta per dimenticare
Cara vecchia balera
I miei vent’anni appartengono a te

Vecchia balera di periferia
Dove ho passato la mia gioventù
Là ho perduto Maria
E mai ho capito perché



Testo: 		Endrigo
Musica: 	Endrigo
Edizione: 	BMG Ricordi S.p.A.





testo pubblicato per gentile concessione della BMG Ricordi S.p.A.

UNA COSA BUFFA

00testi 2 maggio, 17
UNA COSA BUFFA


Sarà una cosa bella, sarà
Il materiale c'è
Abbiamo mani grandi per accarezzare 
E carte dettagliate per viaggiare
Abbiamo un filo d'oro tra le mani
Per ritrovarci anche domani

Sarà una cosa buffa, sarà
Siamo io e te 
Gli amici hanno già detto che è una frana
Vederci insieme guasta il panorama 
Ma non sanno che abbiamo voglia di giocare 
Un po' scherzo e un po' per non morire 
Ma non sanno i nostri dolci desideri
Per non parlare dei teneri piaceri

Sarà una cosa buffa, sarà
Il materiale c'è
Un vecchio film che ancora ci emoziona 
Con comiche avventure fuori moda
Fingiamo che io sia il bel capitano
E tu la favorita del sultano 

Hai mai visto i cani e i gatti in compagnia?
Basta la voglia e un po' di fantasia
Ma non senti che comincia l'avventura
Buttati dentro e non avrai paura 

Sarà una cosa bella, sarà
Siamo io e te 
Seguiamo la corrente fino al mare 
E Inevitabile sarà lasciarsi andare

 

Testo: 		Plumrose / Mattone
Musica: 	Endrigo 
Edizione: 	BMG Ricordi S.p.A.





testo pubblicato per gentile concessione della BMG Ricordi S.p.A.

UNA CASA AL SOLE

00testi 2 maggio, 17
UNA CASA AL SOLE

Pensa pensa
Una casa al sole
Aperta al mare e al vento
Piena di nidi e di conchiglie
Di uccelli in libertà

Pensa pensa
Una casa colorata
Aperta alla luce e al futuro
Piena di amici e di chitarre
E di amore in libertà

Pensa pensa
Ragazzi e ragazze che tornano dal mare
A raccontare che è finita la paura
E partono domani per raccontare al mondo
La pura verità

Pensa pensa
Il mondo è tutto colorato
È pieno di suoni di luce
E il futuro è già qui con noi
Pensa senti
chitarre e uccelli in volo in libertà
Il mondo è pieno di pace
Il futuro è già qui con noi

Pensa pensa
Noi due dalle porte e per le strade a salutare
A salutare cantando la nostra vita
Che piano piano se ne va
Ma in piena libertà

Testo: Endrigo
Musica: Endrigo
Edizione: BMG Ricordi S.p.A. / Noah’s Ark

Io andavo in vacanza a Pantelleria e ho un ricordo molto bello della casa dove andavo a stare. Era sempre aperta a tutti e a tutto. In fondo per me rappresentava il sogno mediterraneo, che include sempre il presagio di una fine imminente.

[da “Sergio Endrigo” (Lato Side Editori, 1982)]

UNA BREVE STAGIONE

00testi 2 maggio, 17
UNA BREVE STAGIONE


Mia, è la tua gioventù 
Nel mare dei tuoi occhi chiari
Già so che mi perderò

Mia ,la tua felicità, 
È come un vento che ci prende per mano e ci porta via

Dove andrai sarò
Nessuno al mondo può dividere due mani
Dividere noi due

Mia, per sempre mia, la tua stagione può finire
Ma ormai tu non morirai in me 
Ma ormai tu non morirai in me



Testo: 		Endrigo / Bardotti 
Musica: 	Endrigo / Morricone
Edizione: 	Fonit Cetra Music Publishing S.r.l. 





testo pubblicato per gentile concessione della Fonit Cetra Music Publishing S.r.l.