SPIAGGIA LIBERA


Spiaggia libera per noi
Che veniamo dall’interno
Dalle montagne e dai campi di granturco
Dalle città dai grattacieli
Spiaggia libera per noi
Che veniamo dall’inferno
Spiaggia libera per noi
In riva al mare poi
Suoneremo i tam tam
Balleremo anche noi
Musiche barbare e nuove
Elettricamente senza parole

Ringrazieremo il sole
Che ci fa africani
Là dove tutti i mari
Rimano Salgari
Ci scoppierà la testa
Come ai melograni
Ringrazieremo il cielo
Che ci dà l’amore
E ancora un batticuore
Per il tuo corpo nudo
Che si muove al vento
Come un girasole
Spiaggia libera 
Libera per noi

Spiaggia libera per noi
Che veniamo dall’inverno
Che abbiam passato e rotto tutti i ponti
Pagato il gas spento la luce
Spiaggia libera per noi
Che veniamo dall’inferno
Spiaggia libera per noi
Verrà la notte giù
Accenderemo i falò
Un po’ di rosso nel blu
Per segnalare alle navi
La nostra presenza la nostra speranza



Testo: 		Bartolocci / Endrigo
Musica: 	Endrigo
Edizione: 	BMG Ricordi S.p.A.

La mia seconda patria è il Brasile. Ci sono andato tante volte per lavoro ma anche in vacanza. E poi l’amicizia con Vinicius De Moraes, Chico Buarque e poi Toquinho e altri. “Samba Para Endrigo” è una canzone dedicata a me proprio da Vinicius e Toquinho.
Sono le spiagge brasiliane e anche quelle cubane ad ispirarmi questa canzone. Sì, qualche sedia a sdraio, qualche ombrellone ma niente di più. Il mare è di tutti e per fare il bagno non si paga...

[Sergio Endrigo]



testo pubblicato per gentile concessione della BMG Ricordi S.p.A.